Contratto di Distribuzione

Contratto di Distribuzione

La distribuzione di beni e servizi deve essere regolata da un contratto che stabilisce clausole e modalità di questa attività. Le possibilità sono molte e non esiste una legge specifica per la distribuzione. La presenza di un avvocato esperto in contrattualistica è davvero fondamentale per la buona riuscita dell’iniziativa.

Il contratto di distribuzione stabilisce le modalità con cui il proponente di un prodotto o di un servizio permette al distributore di distribuire tale prodotto sul mercato. Il canale di distribuzione può essere breve (dal produttore direttamente al distributore) oppure lungo (quando compaiono le figure dei grossisti e quindi ci sono più passaggi).

In definitiva trattasi di contratti con cui due o più imprenditori programmano, ognuno secondo le proprie competenze, lo svolgimento di una determinata attività che ha ad oggetto la commercializzazione di beni.

Esistono diverse possibilità per restringere e definire l’ambito in cui la distribuzione può avvenire. Ognuna di queste possibilità sarà destinata a trasformarsi in una clausola contrattuale. Vediamo ora le principali possibilità di “restrizione verticale della concorrenza” dell’attività di distribuzione.

Esclusiva

È una delle clausole più comuni. Può essere bilaterale – ossia riguardare sia produttore che distributore – oppure essere solo a favore del fornitore.

Monomarchismo

Il produttore è obbligato a soddisfare tutto il fabbisogno del mercato tramite un unico fornitore.

Distribuzione esclusiva

È una clausola relativa a un determinato territorio dove il fornitore si impegna a vendere il suo prodotto attraverso un unico fornitore.

Distribuzione selettiva

Vengono limitati il numero dei distributori che possono rivendere il prodotto. Viene anche limitata la possibilità di tali distributori di rivendere il prodotto. Non riguarda un certo territorio quanto, piuttosto, criteri selettivi legati alla tipologia del prodotto e del mercato di riferimento.

Franchising

Riguarda la cessione di diritti di proprietà immateriale che riguardano in particolare marchi o insegne e know-how che operano nell’ambito della distribuzione del prodotto o del servizio.

Vendita abbinata

Il fornitore obbliga il distributore ad acquistare e distribuire più prodotti insieme.

Prezzi raccomandati e prezzi massimi di rivendita

Questa clausola impone un prezzo massimo o un prezzo consigliato al rivenditore. Serve per evitare un ricarico eccessivo che renderebbe il prodotto non competitivo sul mercato.

Le restrizioni verticali hanno la capacità di alterare la concorrenza. Questo approccio è in conflitto con l’articolo 81 del Trattato istitutivo della Comunità Europea che prevede un’ampia libertà di commercio e tende a tutelare la concorrenza. Pertanto tali restrizioni non possono essere applicate se pregiudicano il commercio tra gli stati membri

ALA Studio Legale

A.L.A. Studio Legale. Al tuo fianco per i tuoi diritti

Il nostro Studio Legale eccelle nella contrattualistica e mette a disposizione dei suoi assistiti il suo team di avvocati per la stesura di contratti di distribuzione di beni e servizi. In caso di dispute il nostro studio offre supporto per una mediazione stragiudiziale e, in caso di contenzioso grave, per una causa civile.

Contatta ALA, i legali che scrivono contratti fatti bene

Contattaci e richiedi un colloquio orientativo

Contrattualistica

Il nostro Studio Legale offre assistenza per la stipulazione di una vasta gamma di contratti che possono interessare le relazioni tra privati, la fornitura di servizi o sfruttamento di marchi, beni e servizi.
Gli ambiti in cui siamo specializzati sono: contratto di agenzia, contratto di vendita, contratto di distribuzione, contratto di fornitura aziendale, contratto di sponsorizzazione e merchandising, contratto di appalto e di subappalto, contratto di Affitto e Cessione d’Azienda e/o di ramo d’Azienda, contratto di Acquisto di Marchio e Contratto di know-how.

Le nostre sedi sono a Roma e a Bracciano (RM). Operiamo in tutta Italia.

Contratto di Distribuzione
in breve

  • Non esiste una legge specifica per la distribuzione di beni e servizi
  • Le possibilità sono molte. Un contratto di distribuzione conterrà diverse clausole specifiche
  • La presenza di un avvocato esperto in contratti di distribuzione commerciale è irrinunciabile
Contattaci