Recupero credito condominio

Recupero credito condominio

Il condomino moroso può essere oggetto di decreto di pagamento ingiuntivo su richiesta dell’amministratore del condominio assistito da un legale esperto in Diritto Condominiale. Con il decreto ingiuntivo si aprono diverse possibilità per recuperare le somme non versate, tra cui il pignoramento dei beni

Le spese deliberate in Assemblea condominiale devono essere pagate da tutti i condomini sulla base dei millesimi e delle ripartizioni stabilite nel verbale. I condomini che non pagano sono considerati morosi dopo sei mesi dalla chiusura dell’esercizio a cui le spese sono imputabili .

Quando un condomino è moroso nei confronti del condominio è obbligo che l’Amministratore si attivi per recuperare le somme (legge 220, parte della Legge di riforma del Condominio) che, altrimenti, andrebbero a gravare sui condomini che hanno già pagato la loro parte.

Il decreto ingiuntivo in un condominio

La richiesta di decreto ingiuntivo deve essere presentata dall’Amministratore tramite un avvocato esperto di Diritto Condominiale che si rivolgerà per questo al tribunale competente o al giudice di pace.

Prima di procedere alla richiesta di decreto ingiuntivo è bene verificare che il debitore possa in qualche modo pagare, ossia che abbia nella sua disponibilità dei beni aggredibili. Questo perché il pignoramento ha comunque un costo ed è bene valutare l’effettiva possibilità di riuscita dell’intera iniziativa.

Pignoramento: mobiliare, presso terzi e immobiliare

Il pignoramento è possibile solo se si presenta un titolo esecutivo (ossia un decreto ingiuntivo o una sentenza). È bene sapere che esistono diversi tipi di pignoramento e ciascuno ha un suo costo. Prima di procedere, quindi, è molto importante stilare un report delle disponibilità da aggredire riconducibili al debitore così da poter impostare la migliore strategia

Pignoramento mobiliare

È il classico pignoramento di beni mobiliari (elettrodomestici, mobili, preziosi). Non costa molto ed è di rapida e semplice esecuzione. Il limite sta nell’incognita di quanto si possa ricavare con questa iniziativa: cosa si troverà nell’appartamento del debitore? Come andranno le aste giudiziarie?

Pignoramento immobiliare

Il pregio di questo tipo di pignoramento è che la somma sarà quasi sicuramente recuperata. Il problema sono i costi e i tempi: la procedura non è molto economica e per tornare in possesso delle somme vantate possono passare anche quattro anni. Ricordiamoci sempre che gli immobili vanno poi venduti con asta giudiziaria

Pignoramento presso terzi

Questo tipo di pignoramento è di solito il più conveniente: ha costi bassi e buone possibilità di recupero. Il pignoramento si dice “presso terzi” perché non avviene attraverso le immediate disponibilità del debitore ma agisce su redditi e benefici che questi percepisce o custodisce presso terzi. Alcuni esempi: stipendio, pensione, conto corrente, del libretto di risparmio, della cassetta di sicurezza, delle obbligazioni e degli altri titoli di investimento, del pagamento delle parcelle, pagamento delle fatture dovute dai clienti, del pagamento dei canoni di locazione

ALA Studio Legale

A.L.A. Studio Legale. Al tuo fianco per i tuoi diritti

Fin dalla richiesta di decreto ingiuntivo – e nelle fasi successive –  la presenza di un avvocato è fondamentale se si vogliono davvero recuperare i crediti vantati nei confronti di un condomino moroso. ALA è uno Studio Legale con avvocati esperti di diritto condominiale. Siamo, insomma, gli avvocati adatti alle esigenze di condominio e condomini. Contattaci per esporci il tuo caso. Troveremo una soluzione adatta alle tue esigenze.

Contattaci e richiedi un colloquio orientativo

Diritto condominiale

Il nostro team di legali è esperto in questioni che riguardano il diritto condominiale. Possiamo essere al tuo fianco durante un contenzioso con un vicino o con l’amministratore. Possiamo gestire il processo di impugnazione delle delibere condominiali. Sappiamo identificare le responsabilità dell’amministratore e possiamo essere utili in caso di danni derivanti da parti comuni a singoli o da singoli verso parti comuni. I condomini sono delle piccole società. A volte bisogna far valere i nostri diritti.

Le nostre sedi sono a Roma e a Bracciano (RM). Operiamo in tutta Italia.

Recupero credito condominio
in breve

  • L’amministratore è obbligato a richiedere un decreto ingiuntivo quando ha a che fare con un condomino moroso
  • Con il decreto ingiuntivo è possibile passare al pignoramento dei beni
  • È sempre bene ottenere un report sulle disponibilità del debitore per poter poi elaborare l’iniziativa migliore
  • Un avvocato esperto in diritto condominiale è fondamentale
Contattaci