Dichiarazione fraudolenta

Dichiarazione fraudolenta

La dichiarazione fraudolenta è un reato tributario che ha visto un progressivo inasprimento delle pene detentive negli ultimi anni. Si tratta di un’accusa grave che richiede la presenza di un legale esperto in materia, in grado ossia di elaborare la giusta strategia difensiva.

La fraudolenza nelle dichiarazioni rilasciate al fisco rappresenta un reato a cui fa riferimento il Dlgs 74/2000. Il reato si configura spesso con una condotta che mira a dichiarare false fatture o altri elementi passivi fittizi al fine di ridurre artificialmente le imposte dovute al Fisco.

La dichiarazione fraudolenta, per essere riconosciuta come tale, deve contenere una sua “insidiosità”, deve ossia essere frutto di un progetto mirato all’evasione. Questo aspetto la distingue dalla dichiarazione “infedele”, decisamente meno grave.

Le pene previste per la dichiarazione fraudolenta

Le pene sono state aggiornate negli ultimi anni a seguito di un serie di interventi legislativi “anti corruzione”.
Per chi è ritenuto colpevole di dichiarazione fraudolenta la pena va dai 4 agli 8 anni.
Se l’ammontare degli elementi passivi fittizi non supera i 100.000 euro la pena va da un anno e sei mesi a sei anni. 

La dichiarazione fraudolenta in alcuni casi non è punibile

Se il soggetto che ha commesso dichiarazione fraudolenta ha avuto modo di saldare l’importo dovuto a seguito di un ravvedimento operoso avvenuto prima che questi abbia avuto conoscenza di accessi, ispezioni, verifiche o dell’inizio di qualunque attività di accertamento amministrativo o di procedimenti penali. Il ravvedimento operoso, pertanto, non vale se si è stati scoperti.

Prescrizione

Le varie modifiche anti corruzione degli ultimi anni hanno determinato una modifica dei tempi della prescrizione del reato di dichiarazione fraudolenta

  • Per i reati commessi fino al 17.09.2011: 6 anni (7 anni e mezzo con interruzione); 6 anni (7 anni e mezzo con interruzione) per la circostanza attenuante ex art. 2 comma 3.
  • Per i reati commessi dopo il 2011: 8 anni (10 anni con interruzione); abrogazione circostanza attenuante speciale ex art. 2 comma 3.
  • Per i reati commessi dopo la riforma del D.lgs 26 ottobre 2019: durata della prescrizione pari a 10 anni e 8 mesi; con eventuali interruzioni 13 anni e 4 mesi; per la fattispecie più lieve 8 anni; con eventuali interruzioni 10 anni.
ALA Studio Legale

A.L.A. Studio Legale. Al tuo fianco per i tuoi diritti

ALA Studio Legale mette a disposizione dei suoi assistiti i suoi avvocati esperti in reati tributari. Difendersi da un’accusa di dichiarazione fraudolenta rappresenta un passaggio delicato. Il nostro Studio offre assistenza durante tutte le fasi, dalle indagini all’eventuale incriminazione fino al processo.

Contattaci e richiedi un colloquio orientativo

Penale tributario

I reati legati al settore tributario richiedono la presenza di avvocati altamente specializzati. Quando si parla di dichiarazione fraudolenta o, per esempio, di indebita compensazione sono diversi gli aspetti che possono giocare a favore di un assoluzione o instradare un procedimento verso un processo o addirittura una condanna. Avere al proprio fianco uno studio legale tributario specializzato può rappresentare la scelta più giusta di tutta una vita. Affidati all’esperienza di ALA Studio di avvocati romano esperto in reati tributari

Le nostre sedi sono a Roma e a Bracciano (RM). Operiamo in tutta Italia.

Dichiarazione fraudolenta
in breve

  • La dichiarazione fraudolenta è un reato grave, con pene detentive importanti
  • La pena cambia a seconda degli importi oggetto del reato
  • Le pene sono state inasprite negli ultimi anni
Contattaci